fbpx

Amlé

Amlè si propone come un brand adatto a chi ama osare, a chi non ha paura di arricchire il proprio outfit con gioielli che dominano su qualsiasi altro elemento, e che non fanno certamente passare inosservata. L’originalità dei prodotti ha fatto sì che Amlè si guadagnasse dei posti in prima fila nelle principali copertine di moda (Vogue), e che divenisse il marchio di elezione per rappresentazioni teatrali e cinematografiche.

I gioielli Amlè si pongono al di fuori di ogni tendenza prestabilita, e tentano di affermarsi indipendentemente dalle mode correnti, sfruttando al contempo un brioso eccesso in termini di materiali e dimensioni, ed una preziosa essenzialità.

Amlè, come testimonia il nome delle collezioni lanciate nel corso degli anni (Palermo, Capri, Marrakech, California), focalizza la sua attenzione sui dettagli tipici della gente calorosa e carnale; i paesi del Sud Italia sembrano essere una sorta di palcoscenico su cui questi monili esprimono il massimo della loro potenzialità, ma sono stati di ispirazione anche altri luoghi esterni al Bel Paese, che grazie alla loro tipicità hanno arricchito il bagaglio dei gioielli Amlè.

Le collezioni sono sicuramente contraddistinte dal denominatore comune delle forme appariscenti e voluttuose, ma ognuna si differenzia per qualche caratteristica particolare; ad esempio la collezione Reggia di Caserta si attesta sui toni dell’ambra, del nero e del beige, quindi su colorazioni piuttosto neutre, ma si differenzia per la sacralità che si è tentato di imprimere a questi preziosi, quali immagini sacre che Amlè riesce a rendere facili da indossare.

Le collezioni Capri e Positano, che richiamano, invece, i meravigliosi posti di mare del territorio napoletano e salernitano, si sviluppano proprio nel tentativo di esprimere il mare e le sue ricchezze, unendo all’oro volutamente eccessivo, il corallo, delicato e frizzante allo stesso tempo, che porta la mente ai paesaggi mozzafiato delle costiere e dei faraglioni.

Un altro esempio, che enfatizza la capacità dei gioielli di Amlè di riporre un’intera cultura all’interno di un accessorio, è quello della collezione Marrakech: le fantasie marine lasciano, ora, il posto ad una nota etnica, che dà la sensazione di trovarsi direttamente tra le braccia di mamma Africa.